Navigazione access key


1414

Alarmnummer Schweiz

Anrufen


+41 333 333 333

Aus dem Ausland

Anrufen


contenuto

Possibilità d’intervento sempre maggiori 1960-1979

Bell 206 A Jet Ranger, il primo elicottero Rega a turbina

Gli elicotteri di salvataggio e gli aerei per il rimpatrio dall’estero sono riconosciuti sempre più come mezzi che facilitano l’attività del soccorso aereo. Ciò che finora era impossibile oppure richiedeva giorni interi ora è fattibile in poche ore. Le montagne sono ancora teatro principale delle missioni ma si scopre che l’elicottero di salvataggio è un mezzo utile anche per il soccorso stradale. Si sviluppano nuove tecniche di soccorso, si afferma il principio di portare sul posto il più presto possibile l’aiuto medico professionale. La Guardia aerea svizzera di soccorso si stacca dalla Società di soccorso svizzero per operare indipendentemente.

1960

Fritz Bühler, fondatore dell'associazione Guardia aerea svizzera di soccorso GASS19 marzo: con l’aiuto di Fritz Bühler, allora direttore tecnico, la Guardia aerea svizzera di soccorso, distaccatosi definitivamente dalla SSS, è sottoposta ad una riorganizzazione totale, seguita dalla costituzione dell’Associazione Guardia aerea svizzera di soccorso GASS.

Il soccorso con elicottero conquista una posizione sempre più importante. Elicotteri con migliori prestazioni di volo sostituiscono i modelli della prima ora, Hiller 306 e Bell 47G2.

Piaggio 166 in missioneNel mese di maggio, la Guardia aerea svizzera di soccorso compie il primo volo di rimpatrio della sua storia. Un aeroplano del tipo Piaggio 166 riporta in patria un paziente da Châlons-sur-Marne (oggi Châlons-en-Champagne) in Francia.

1965

1 marzo: con un decreto federale, la Guardia aerea svizzera di soccorso diventa organizzazione di soccorso della Croce Rossa Svizzera.

1966

Nel mese di settembre, sul ghiacciaio dell’Eiger ha luogo il I. Simposio internazionale della Guardia aerea svizzera di soccorso. Vengono presentate la fune di salvataggio e la rete orizzontale per il recupero di feriti in territori scoscesi dove non è possibile atterrare.

I costi correnti dei salvataggi con elicottero cominciano a superare le possibilità della Guardia aerea svizzera di soccorso. Poiché il consiglio federale ha rifiutato il sussidio con denaro pubblico, Fritz Bühler si appella alla popolazione. In segno di gratitudine per la donazione di 20 franchi, la Guardia aerea svizzera di soccorso offre l’intervento aereo gratuito a chi è in situazione d’emergenza. Nasce il sistema del tesseramento, un principio valido ancora oggi.

1968

6 agosto: nella Urbachtal si verifica un incidente mortale. Nel corso di un’operazione di salvataggio una guardia forestale, appendendosi alla fune di salvataggio per dare una mano ai soccorritori trova la morte precipitando da un’altezza di 30 metri.

20 dicembre: la Guardia aerea svizzera di soccorso mette in circolazione il suo primo elicottero a turbina. È un Bell 206 A Jet Ranger con l’immatricolazione HB-XCU.

1970

24 maggio: con un prestito di CHF 400'000, la Guardia aerea svizzera di soccorso partecipa all’acquisto di un Cessna 414 con cabina pressurizzata. Il giorno stesso dell’acquisto, l’aereo immatricolato HB-LFM eseguirà il suo primo volo di rimpatrio da Fréjus (Francia).

Raduno di guide alpine e soccorritori aerei in occasione del Simposio internazionale elicotteri 197024 - 27 settembre: in occasione del 2. Simposio internazionale organizzato dalla Guardia aerea svizzera di soccorso sulla Kleine Scheidegg, per la prima volta nella storia del soccorso aereo, l’elicottero in volo librato cala guide alpine e soccorritori aerei su cinque diversi punti della parete nord dell’Eiger.

1971

Alouette III SE 316, l'ammiraglia della flotta d'elicotteri dal 1971 al 1995 Il 4 giugno, la Guardia aerea svizzera di soccorso accoglie il primo elicottero finanziato interamente con denaro dei sostenitori. È un Alouette III SE 316 che porta l’immatricolazione HB_XDF. Con l’Alouette III, per molti anni l’ammiraglia della flotta d’elicotteri Rega, il salvataggio aereo alpino con elicottero sfonda definitivamente.

12 settembre: con l’argano montato sull’elicottero SA 315 "Lama", i soccorritori aerei recuperano due alpinisti germanici direttamente dalla parete nord dell’Eiger. Si tratta del primo salvataggio diretto da questa parete famosa per l’alto grado di difficoltà.

1972

15 maggio: Rega staziona un elicottero di salvataggio soprannominato "Baby-Helikopter" sul tetto della clinica pediatrica di Zurigo.

1973

La Guardia aerea svizzera di soccorso acquista la prima aeroambulanza civile al mondo destinata ai voli di rimpatrio, un Lear-Jet 24 D. Il 30 giugno a Berna, l’HB-VCY è battezzato col nome "Henri Dunant".

La prima eliambulanza biturbina: il Bölkow BO 105 CA novembre, la Guardia aerea svizzera di soccorso mette in circolazione la prima eliambulanza biturbina. La macchina del tipo Bölkow 105 C è attribuita all’elibase sulla clinica pediatrica di Zurigo.

 

1975

Dopo delicate trattative, il consiglio comunale di Zurigo dà luce verde ad una fase sperimentale per l'utilizzo dell'elicottero di salvataggio in caso di incidenti gravi della circolazione.

1977

20 febbraio: la Guardia aerea svizzera di soccorso noleggia un aereo Super-Caravelle per una missione ad Assuan (Egitto). Si tratta di rimpatriare degli svizzeri feriti in un incidente di pullman.

5 marzo: la Guardia aerea svizzera di soccorso offre spontaneamente il suo aiuto dopo il fortissimo sisma a Bucarest (Romania). È la prima volta che un’organizzazione di salvataggio occidentale opera in uno dei paesi dell’est.

30 aprile: a Kloten la Guardia aerea svizzera di soccorso celebra il 25mo anniversario. Nell’ambito di questo evento la nuova aeroambulanza HB-VEM è battezzata "Albert Schweitzer".

18 novembre: Primo salvataggio diretto di due alpinisti dalla "Rampa" nella parete nord dell’Eiger, una missione considerata impossibile si conclude con successo.

1978

30 gennaio: primo atterraggio di un’aeroambulanza della Guardia aerea svizzera di soccorso nell’Unione sovietica. A Jaroslawl un paziente svizzero attende d’essere riportato in patria.

27 maggio: è la giornata più nera nella storia della Guardia aerea svizzera di soccorso. Durante una esercitazione a Berna cede la fune di una rete fissata all’elicottero. Le cinque persone nella rete precipitano per sette metri. Tre trovano la morte, due riportano gravi ferite.

11/12 giugno: un’esplosione di bombole di gas propilene nel campeggio di Alfaques (Spagna) trasforma il luogo in inferno. La Guardia aerea svizzera di soccorso interviene con un aereo charter DC 9.

L'aeroambulanza HB-VFB durante una missione con incubatrice24 ottobre: nell’ambito del 150mo anniversario di Henry Dunant, all’aeroporto Ginevra-Cointrin il presidente del CICR Alexandre Hay battezza la nuova aeroambulanza HB-VFB col nome "Henry Dunant".

 

1979

All’assemblea generale del 12 maggio a Zurigo i membri attivi dell’Associazione Guardia aerea svizzera di soccorso a grande maggioranza approvano la costituzione di una fondazione "Guardia aerea svizzera di soccorso". Questa assume attivi e passivi dell’associazione. I contributi, i legati e le donazioni d’ora in poi confluiscono nella nuova fondazione. Il Dr. med. h.c. Fritz Bühler è eletto presidente del consiglio di fondazione.

Maggiori informazioni

Diventate sostenitore

Grazie per il vostro appoggio

Diventate sostenitore!

Rega-Shop: Airbus Helicopters EC 145

Ora disponibile nel Rega-Shop

Airbus Helicopters EC 145

Inizio pagina