Navigazione access key


1414

Alarmnummer Schweiz

Anrufen


+41 333 333 333

Aus dem Ausland

Anrufen


contenuto

Soccorso rapido con l’elicottero

Gli elicotteri di salvataggio Rega di giorno sono in volo entro cinque minuti dall’allarme e portano la medicina d’urgenza direttamente sul luogo dell’emergenza. Il seguente esempio mostra lo svolgimento tipo di una missione Rega in Svizzera. 

Infortunio in gita: un caso per la Rega

La famiglia K. in gita sta iniziando la discesa da Elm (GL) a Flims (GR) via il Segnaspass. Il signor K. fa un passo falso, inciampa e scivola lungo il pendio ripido. Un masso ferma la sua caduta.

Cellulare con il numero 1414La signora K. vede che suo marito si muove e non è in stato d’incoscienza. Tuttavia, il signor K. non è in grado di risalire al sentiero, le ferite subite alle gambe sono troppo dolorose, inoltre perde molto sangue. La signora K. allarma la Rega con l'app Rega.

Alla centrale d’allarme risponde la capo intervento Conny Hirt. Fa domande precise alla signora K. per farsi un quadro della situazione. Conny Hirt spiega alla signora K. cosa fare intanto che aspetta l’arrivo dell’elicottero.

  • Il capo interventi

    Conny Hirt Conny Hirt lavora con la Rega dal 2000 nella funzione di capo interventi salvataggi. Quale consulente di viaggi prima, e dopo diversi anni di attività come Flight Attendant (assistente di volo) presso Crossair, porta con sé un grosso bagaglio di esperienza nell’aviazione. Presso la Rega ha imparato il nuovo mestiere "on the job", ossia lavorando. Ora conosce tutto quello che c’è da sapere sui voli in elicottero e ha approfondito il suo sapere in ambito sanitario. La sua grande competenza sociale e le conoscenze linguistiche la aiutano quotidianamente nel contatto con i pazienti. Il lavoro a turni e gli orari irregolari, gli scambi con gli equipaggi d’elicottero e l’ambito lavorativo estremamente variegato rendono l’attività di Conny Hirt affascinante. 
  •  

    Ora conta ogni minuto 

    L’elicottero di salvataggio decollaLe condizioni meteo al Segnaspass sono buone e consentono l’intervento con elicottero. Conny Hirt mobilita via radio l’equipaggio dell’elibase più vicina. Entro cinque minuti al massimo l’equipaggio è a bordo dell’elicottero e decolla.


    Dopo la conferma del decollo, il paramedico Daniel Enggist riceve le coordinate e i dettagli delle lesioni del paziente. Durante il volo, il medico d’urgenza Dr. Ivo Breitenmoser prepara i medicinali probabilmente necessari. Dopo un volo di una decina di minuti, l’elicottero giunge a destinazione. L’equipaggio avvista il paziente ai piedi d’una parete rocciosa.

  • Il paramedico

    Daniel Enggist Il paramedico Daniel Enggist svolge un lavoro variegato. Nel cockpit Daniel Enggist è l’assistente del pilota. È responsabile dei navigatori e del collegamento radio con i partner, sorveglia gli strumenti di bordo e funge da arganista. Sul luogo d’incidente assiste il medico d’urgenza nelle misure vitali e nel recupero del paziente. Alla base esegue i controlli dell’elicottero e del materiale.

    Alcuni paramedici della Rega, oltre alla qualifica medica dispongono anche del certificato di meccanico d’elicottero e sbrigano certi lavori di manutenzione e riparazioni direttamente alla base.
  • Il medico d’urgenza

    Ivo Breitenmoser Il Dr. Ivo Breitenmoser è medico d’urgenza su una delle elibasi alpine della Rega. Inoltre, lavora regolarmente nel reparto anestesia di un ospedale e ha una vasta esperienza in medicina d’alta quota e d’urgenza. Spetta a lui stabilizzare le funzioni vitali d’una vittima d’incidente e prepararlo al trasporto. È affiancato da un paramedico. Anche durante il trasferimento di ospedale in ospedale, il medico Rega è responsabile del paziente. È membro dell’equipaggio e si assume anche altri compiti, per esempio risponde della sicurezza di persone terze a bordo e aiuta la crew nell’avvistamento di eventuali ostacoli aerei e d’atterraggio.
  •  

    Recupero sicuro con l’argano 

    Il pilota Mario Agustoni comunica alla capo interventi l’arrivo al luogo d’infortunio. Atterrare sul posto non è possibile. Per il recupero si ricorre all’argano. Il medico d’urgenza si aggancia alla fune e il paramedico e arganista Daniel Enggist lo cala accanto al paziente.

    Con la rete orizzontale la paziente è trasferita allo scalo intermedioOra, il medico può occuparsi del ferito. Lo visita, ferma l’emorragia, gli somministra un analgesico e lo prepara al trasporto con la rete orizzontale. Dopo un breve volo fuori della cabina il pilota fa uno scalo e il medico sistema il paziente sulla barella dell’elicottero che lo ricovera nell’ospedale idoneo più vicino.

    Il paramedico Daniel Enggist fornisce alla centrale operativa le informazioni che servono all’accettazione del signor K. all’ospedale. Con l’atterraggio all’eliporto dell’ospedale e la consegna del paziente termina l’intervento per l’equipaggio. Dopo il ritorno alla base il team controlla i mezzi d’intervento e sostituisce il materiale usato. Ora l’elicottero è di nuovo pronto per la prossima missione.

  • Il pilota d’elicottero

    Mario Agustoni Da sei anni, Mario Agustoni è pilota all’elibase Rega Ticino. La mattina quando entra in servizio controlla per prima cosa le condizioni meteorologiche, s’informa di eventuali limitazioni nello spazio aereo e conduce il briefing con la sua crew. Segue il controllo minuzioso dell’elicottero secondo una checklist.

    Prima del decollo per una missione verifica le possibilità d’atterraggio sul luogo d’intervento. Sul luogo dell’incidente in caso di necessità aiuta il medico d’urgenza e il paramedico nella cura del paziente. Col cellulare Mario Agustoni comunica al capo interventi le informazioni sanitarie per l’accettazione del paziente in ospedale. È sua la responsabilità aviatoria dell’esecuzione precisa, sicura e veloce della missione.

Maggiori informazioni

Diventate sostenitore

Grazie per il vostro appoggio

Diventate sostenitore!

Casco da bicicletta

Ora disponibile nel Rega-Shop

Casco da bicicletta Uvex City i-vo

Inizio pagina