Cambiare la dimensione del font

Ricerca

Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso

Incidenti sulle piste

Cosa potete fare dopo un incidente sulle piste? Chi dovete allarmare e come potete aiutare al meglio?

Dite la verità, sarà venuto anche a voi il dubbio, anche senza esprimerlo apertamente, che oggi per ogni bagatella sulle piste interviene un elicottero di soccorso. Probabilmente, e non c’è da vergognarsi, la maggior parte della gente la pensa così. Ma è proprio vero che la Rega interviene sempre più spesso per soccorrere amanti degli sport invernali vittime d’infortuni? Chi bisogna allarmare quando assistiamo a un incidente sulle piste e come portare al meglio i primi soccorsi?

I numeri oscillano molto

Chiariamo le questioni una alla volta: secondo un’analisi dell’Ufficio prevenzione infortuni (upi), dei circa 2,5 milioni di svizzeri che praticano lo sci o lo snowboard, in media ogni anno 87’000 sono coinvolti in incidenti sulle piste svizzere. L’intervento di un elicottero di soccorso Rega è necessario solo nell’1 – 2 percento dei casi. La Rega viene mobilitata tra 1’300 e 1’700 volte l’anno per incidenti sulle piste. I numeri oscillano di anno in anno, perché dipendono molto dalle condizioni del tempo e della neve. Non risulta un aumento nemmeno dai dati relativi a tutti gli interventi con l’elicottero Rega. Al contrario: nel corso degli ultimi 15 anni, rispetto al totale degli interventi, la percentuale degli interventi per infortuni sulle piste è addirittura leggermente diminuita.

Come reagire in caso d’emergenza

Ma basta con numeri e statistiche. Se, nonostante tutte le misure di sicurezza, capitasse un incidente, cercate di mantenere la calma. Prima di tutto, segnalate in modo sicuro il luogo dell’incidente, per evitare che gli altri sciatori urtino l’infortunato. Prestate i primi soccorsi e avvisate i servizi di soccorso.

Servizio di soccorso su pista o Rega?

Trasportare a valle un ferito con la slitta o, in caso d’infortunio grave, direttamente all’ospedale con la Rega? È una decisione che di norma spetta ai soccorritori su pista del rispettivo comprensorio sciistico. Anche se, di principio, chiunque può allarmare direttamente la Rega 24 ore su 24, per la maggior parte degli infortuni su pista è sensato chiamare prima il picchetto del locale servizio di soccorso su pista. Trovate il numero sul rispettivo skipass. I pattugliatori delle piste sono formati per affrontare le emergenze mediche e conoscono la propria regione. Essendo istruiti per collaborare con gli equipaggi Rega, conoscono bene possibilità e limiti dell’elicottero di soccorso.

Il 1414 quando ogni minuto conta

Allarmare direttamente la Rega tramite il numero d’allarme 1414 è sempre consigliato nei casi molto urgenti, quando ogni minuto conta: ad esempio, per incidenti da valanga o incidenti rispettivamente malattie con grave pericolo di morte (sospetto infarto cardiaco o ictus).

I professionisti sanno cosa fare

Comunque state tranquilli, non esiste un allarme «sbagliato». Che chiamiate il servizio di soccorso su pista o la Rega, in entrambi i casi potete contare su professionisti formati al meglio, che invieranno sul posto il mezzo di soccorso adeguato. Vi auguriamo una stagione invernale senza infortuni, con tanto sole e un innevamento ottimale!

Come potete aiutare

1. Segnalare il luogo dell’incidente

A una distanza sufficiente dal luogo dell’incidente, piantare nella neve degli sci a croce e mettere una persona di guardia.

2. Primi soccorsi

Valutare lo stato generale dell’infortunato, metterlo nella posizione corretta, curare le ferite e proteggerlo dal freddo.

3. Allarmare il locale servizio di soccorso su pista o la Rega

Indicare luogo e ora dell’incidente, numero di feriti e tipo di lesioni. In caso di pericolo di morte e valanghe: allarmare direttamente la Rega tramite il numero 1414.

In caso di collisioni

Constatare la situazione, annotare le generalità delle persone coinvolte e dei testimoni, il luogo, l'ora e la dinamica della collisione, tenendo conto in particolare delle condizioni del terreno, della neve e della visibilità.

Ulteriori informazioni

PDF: Illustrazione «Infortuni in pista»

[Translate to Italienisch:]

[Translate to Italienisch:]