Cambiare la dimensione del font

Ricerca

Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso

Rega sollecitata in patria e all’estero già a inizio anno

La Rega fra Capodanno e i primi giorni del 2015 ha compiuto quasi 200 missioni di soccorso con i suoi elicotteri. L’aiuto della Rega è stato richiesto anche all’estero: durante le festività sono infatti stati rimpatriati 17 pazienti tramite i suoi jet ambulanza.

Fra il 31 dicembre e il 4 gennaio 2015 gli elicotteri della Guardia aerea svizzera di soccorso si sono alzati in volo quasi 200 volte; in due terzi dei casi si è trattato di missioni per soccorrere persone infortunatesi mentre praticavano sport invernali. Il giorno più impegnativo per la Rega è stato il primo gennaio: ben 64 gli interventi compiuti. Sotto pressione anche la Centrale operativa presso il Rega-Center a Zurigo, che fra il 24 dicembre e il 4 gennaio ha coordinato più di 400 interventi. Questa cifra non è insolita per questo periodo e considerate le condizioni meteorologiche è nella media.


In missione anche i jet ambulanza

Anche durante le festività i jet ambulanza hanno volato e hanno rimpatriato 17 pazienti. Si è trattato soprattutto di voli verso il sud dell'Europa, ma non sono mancati neppure i voli a lunga gittata per riportare in Svizzera pazienti malati dall'Argentina e dagli Stati Uniti.

Servizio stampa Rega
Federica Mauri