Navigazione di servizio

Carrello

Il tuo carrello è vuoto.

Shop Rega

Navigazione linguistica

Cambiare la dimensione del font

Ricerca

Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso, alla pagina iniziale

La Rega investe nel soccorso aereo a Ginevra

La Guardia aerea svizzera di soccorso Rega accoglie con piacere l’accordo firmato oggi dal Consiglio di Stato ginevrino. Questo accordo, concluso tra il Canton Ginevra, l’Ospedale universitario di Ginevra (HUG) e la Rega, segna il proseguimento di un partenariato decennale per il bene dei pazienti e migliorerà ulteriormente l’assistenza medica aerea della popolazione.

A Ginevra, la Rega stazionerà un nuovo elicottero Airbus H145 a cinque pale rotoriche. Per poterlo stazionare a Ginevra, deve prima ampliare e modernizzare l’hangar esistente. Durante la ristrutturazione della base, saranno realizzate anche camere da letto per gli equipaggi. In futuro l’equipaggio potrà così essere presente alla base anche di notte. Questo aumenterà soprattutto la prontezza operativa notturna e l’equipaggio potrà decollare nel giro di pochi minuti anche di notte. Per il Canton Ginevra, i servizi di soccorso aereo della Rega non comporteranno nessun costo. La Rega è finanziata dalle sue sostenitrici e dai suoi sostenitori, tra cui molte ginevrine e molti ginevrini. La Rega coglie l’occasione per ringraziare la popolazione ginevrina per il suo sostegno.

Per l’allarme non cambia nulla

L’accordo regola anche la collaborazione con l’HUG, che fornirà tra l’altro il personale medico della base. Per ciò che riguarda la mobilitazione dell’elicottero stazionato all’aeroporto di Ginevra, con il nuovo accordo non cambia nulla. La centrale cantonale d’allarme sanitario urgente 144 (CASU) decide se è necessario l’intervento di un elicottero di salvataggio. Se richiede il sostegno di un mezzo di soccorso aereo, la centrale operativa della Rega mobilita l’elicottero di salvataggio e lo guida durante l’intervento.

Proseguimento di un partenariato di lunga data

La Rega, l’HUG e il Canton Ginevra collaborano da tempo per il bene dei pazienti: mentre la base ginevrina è stata fondata già nel 1971, le parti hanno firmato il loro primo accordo di cooperazione a metà degli anni Ottanta. Dal 2003, l’equipaggio ginevrino effettua missioni nella regione con un elicottero di salvataggio bimotore del tipo EC135. Che si tratti d’incidenti, malattie, voli di ricerca o salvataggi in acqua, lo spettro degli interventi della base di Ginevra, che svolge circa 400 missioni l’anno nella regione con l’indicativo di chiamata radio «Rega 15», è ampio. L’equipaggio collabora regolarmente con diversi partner d’intervento, come il Servizio antincendio e soccorso ginevrino (SIS), il Soccorso Alpino Svizzero (SAS), il Service d’aide médicale urgente (SAMU) francese, la Société Internationale de Sauvetage du Léman (SISL) e il Servizio di sicurezza dell’aeroporto di Ginevra.

Informazioni aggiuntive