Cambiare la dimensione del font

Ricerca

Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso
Un AgustaWestland Da Vinci in azione.

Salvataggio in parete al Gletschhorn

Intervento impegnativo sabato pomeriggio per l'elicottero della Base Rega Ticino, chiamato a soccorrere una giovane donna infortunatasi durante un'arrampicata nei pressi del passo della Furka.

Sabato pomeriggio un uomo e una donna sulla trentina, entrambi confederati, raggiunta quasi la cima del passo della Furka in auto, sono partiti per un'escursione con le pelli di foca alla volta del Gletschhorn (3305 m), nel canton Uri. Una volta superato il nevaio, hanno tolto gli sci e proseguito arrampicandosi, seguendo la via classica. Durante la scalata, a circa 3100 metri di quota, la donna è caduta per una ventina di metri, andando a picchiare contro la roccia e rimanendo appesa alla corda sulla parete di roccia.

Alle 14.30, alcuni escursionisti in zona, dopo aver udito le grida d'aiuto dei due malcapitati, hanno lanciato l'allarme alla centrale operativa della Rega, che ha inviato sul posto un elicottero con a bordo un alpinista specializzato nel soccorso con elicottero, vista la zona molto impervia. 

La donna, che ha riportato ferite di media entità, è quindi stata recuperata dopo una difficile operazione di avvicinamento alla parete rocciosa, tramite argano. Una volta prestate le prime cure del caso, è stata trasportata in elicottero all'ospedale cantonale di Lucerna.

Servizio stampa Rega
Federica Mauri