Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso

Dare l’allarme in modo corretto

Cosa c’è da sapere per facilitare al meglio il compito dei soccorritori.

Un passo falso, una caduta o un problema di salute e scatta l’emergenza. In questi casi, ciò che ci si aspetta dai soccorritori è chiaro: un soccorso rapido e professionale. Proprio come i suoi partner d’intervento, la Rega fa il possibile per soddisfare al meglio questa aspettativa. Dando l’allarme correttamente e osservando alcuni principi fondamentali, si aiutano gli equipaggi della Rega nel loro lavoro, contribuendo al buon svolgimento di un’operazione di soccorso e quindi al rapido trattamento del paziente.

Il numero d’allarme giusto

Per allarmare direttamente la Rega, in generale vale la regola seguente: quando l’elicottero di salvataggio può raggiungere il paziente più velocemente di altri mezzi di soccorso, è consigliabile chiamare il numero d’allarme 1414 della Rega.

Un altro vantaggio dell’elicottero Rega è che l’equipaggio comprende sempre un medico d’urgenza. In caso di cadute da una grande altezza, incidenti con diversi feriti, bambini gravemente feriti o malati, oppure in altre situazioni che richiedono assistenza medica sul posto, è corretto chiamare il numero 1414. Comunque state tranquilli, non c’è un «numero d’allarme sbagliato». In Svizzera, le organizzazioni di pronto intervento sono ben interconnesse. Indipendentemente dal numero d’emergenza che chiamate, riceverete ovunque un aiuto professionale e, se necessario, sarete immediatamente
indirizzati al servizio competente.

Come dare l’allarme?

In linea di massima, consigliamo di lanciare l’allarme tramite l’app per le emergenze della Rega. In questo modo, le coordinate sono trasmesse direttamente alla centrale operativa e in seguito nel cockpit dell’elicottero di soccorso, permettendo così di risparmiare molto tempo e facilitando la localizzazione del luogo dell’incidente. Se non possedete uno smartphone o non avete scaricato l’app Rega, potete dare l’allarme tramite il numero d’emergenza 1414. Per far scattare con successo l’allarme con il vostro cellulare, è necessario un collegamento minimo a una rete di telefonia mobile. Se frequentate spesso zone senza copertura di rete, potete ricorrere alla radio d’emergenza. Sul nostro sito trovate informazioni su come dare l’allarme tramite il canale radio d’emergenza e altri mezzi di comunicazione. Se non riuscite a lanciare l’allarme tramite l’app Rega, il numero d’emergenza 1414 o il canale radio d’emergenza, vi consigliamo, se possibile, di spostarvi o di provare a chiedere aiuto utilizzando il numero d’emergenza europeo 112.

Carico, al caldo e ben protetto

Per essere preparati in caso d’emergenza, vi diamo un consiglio: prima di ogni gita, ricaricate il vostro cellulare e poi tenetelo in un posto protetto e al caldo. In caso d’emergenza, questi accorgimenti possono salvare la vita. È inoltre utile configurare e testare l’app Rega in anticipo e quindi attivare una delle funzioni supplementari. Inoltre, dovreste sempre comunicare ai vostri parenti, agli amici o ai guardiani delle capanne la destinazione e la durata dell’escursione prevista, così, in caso d’emergenza, la ricerca potrà svolgersi in modo mirato. 

L’elicottero atterra

Dopo aver dato l’allarme, di solito non ci vuole molto prima che l’elicottero di soccorso raggiunga il luogo dell’intervento. Potete aiutare l’equipaggio attirando l’attenzione su di voi con i segnali corretti (vedi illustrazione).

Segnali per l'elicottero di soccorso

null     null

Non preoccupatevi se l’elicottero di soccorso non inizia subito l’atterraggio. Di solito, il pilota fa prima un giro per valutare eventuali pericoli e trovare il luogo d’atterraggio migliore. L’elicottero si poserà il più vicino possibile al luogo dell’incidente, mantenendo le distanze necessarie. Durante l’atterraggio provocherà un forte spostamento d’aria. Per questo motivo, mettete al sicuro gli oggetti sparsi, come giacche o zaini. Avvicinatevi all’elicottero solo a rotore spento e seguite sempre le istruzioni dell’equipaggio.

Precauzioni durante l’avvicinamento di un elicottero di soccorso

  1. Superficie di 25  25 metri, senza ostacoli (cavi, linee elettriche ecc.)

  2. Circa 100 metri di distanza dal luogo dell’incidente

  3. Mettere al sicuro gli oggetti sparsi (abiti, zaini, ombrelloni ecc.)

  4. Comportamento sull’area d’atterraggio dell’elicottero:
    - durante l’avvicinamento non abbandonare l’area e mettersi in ginocchio
    - mantenere il contatto visivo con il pilota
    - avvicinarsi all’elicottero soltanto a rotore fermo

Il salvataggio migliore è quello che si riesce a evitare. Se però un giorno avrete bisogno della Rega, speriamo che i nostri consigli vi siano utili per agire con calma e ponderatezza.

Ulteriori informazioni:

PDF: Illustrazione «Sempre in contatto - la centrale operativa elicotteri»

L'app Rega