Cambiare la dimensione del font

Ricerca

Rega – Guardia aerea svizzera di soccorso
herobild

«E d’un tratto mi ha travolto uno sciatore»

Quando la discesa porta all’ospedale: Ascoltate la storia Rega di Sven Löffel, 39.

 

Infortuni con la slitta o sulla pista di sci, ossia incidenti degli sport invernali sono all’origine di un gran numero di decolli dell’elicottero di salvataggio Rega. Uno di questi infortuni è capitato a Sven Löffel: durante una discesa in gruppo si è scontrato con un compagno, subendo gravi ferite che hanno reso necessario l’elitrasporto all’ospedale.

Quando è ferito, il corpo è particolarmente sensibile al freddo e rischia di andare in ipotermia con gravi conseguenze, persino mortali. In simili condizioni, il soccorso aereo medicalizzato rapido e professionale può essere decisivo. Per consentire questo soccorso 24 ore su 24, le sostenitrici e i sostenitori con le loro quote ci danno un sostegno finanziario. Entrate anche voi a far parte di questa comunità e contribuite affinché possiamo assistere le persone in emergenza. Grazie del vostro aiuto.

 

La base del nostro aiuto è la vostra solidarietà.

Ovunque e sempre: la Rega è sul posto con la medicina d’urgenza. Anche per voi. Ogni anno la Rega soccorre circa 9000 persone con i suoi elicotteri di salvataggio e con i jet ambulanza riporta in patria oltre 1200 pazienti dall’estero.

Ma chi paga gli equipaggi di soccorso e gli aeromobili, pronti giorno e notte per le emergenze? Non sono né la Confederazione né i cantoni, bensì le sostenitrici e i sostenitori a garantire con le loro quote la disponibilità della Rega. Contribuite anche voi affinché ogni anno possiamo salvare innumerevoli vite. Se mai fosse il caso, anche la vostra. Grazie di cuore per il vostro sostegno.

Diventate sostenitori ora